Lenzerheide 2023 Justine e Johannes

di Alain Chivilò

 

Lenzerheide. Terzo appuntamento della Coppa del Mondo 2023-24 in Svizzera.

La terza tappa, prima di due settimane di sosta che possono aiutare qualche atleta in appannamento o con prestazioni non soddisfacenti, rimescola in parte le carte soprattutto nelle donne con alcune conferme. Negli uomini il dominio della Norvegia è abbastanza evidente con la Famiglia Boe a comandare.

Si ripropone il concetto già espresso: l’equilibrio è ancora un elemento costante del Biathlon di quest’anno. Ogni gara apre un capitolo quasi diverso dalle precedenti. La costanza sarà un fattore chiave. La stabilità in questo sport è un elemento importante, di conseguenza ogni atleta ha la sua ricetta tra tiro e sua esecuzione, con sci di fondo e relativo ritmo da tenere.

Nello specifico, dopo 8 gare su 21, tra le donne si issa imperiosamente la Francese Justine Braisaz-Bouchet con 427 punti, a seguire: Ingrid Landmark Tandrevold 417, Elvira Oeberg 393, Lisa Vittozzi 386, Franziska Preuss 322, Julia Simon 317. Queste potrebbero essere le atlete per la coppa di cristallo generale, aspettando Hanna Oeberg (undicesima a 244 punti) a migliori risultati. Le rimanenti dal settimo, ottavo posto in poi potranno fare delle interessanti gare, ma non per giocarsi la classifica generale, almeno quest’anno. Tutto dipenderà se Braisaz-Bouchet continuerà, anche da Gennaio, a mantenere il ritmo della Svizzera perchè ha dimostrato una gestione complessiva top.

Tra gli uomini, dopo 8 gare su 21: Johannes Thingnes Boe 484, Tarjei Boe 411, Johannes Dale-Skjevdal 366, Endre Stroemsheim 317, Sturla Holm Laegreid 301. Potrebbe sembrare un duello in Famiglia Boe ma dietro ci sono ulteriori atleti con prestazioni e risultati ottenuti, però senza continuità. Ai primi cinque posti occupati dalla Norvegia con Stroemsheim nome nuovo, manca la Francia dopo anni di presenza costante tra i primi. La Germania conferma la sua solidità da verificare, mentre la Svezia è troppo alternante.

In Svizzera la mascotte Lenzi andrà a divertire i figli di due atleti per Natale: nelle donne, la mamma di una bimba Justine Braisaz-Bouchet tre vittorie in tre gare, mentre negli uomini, Johannes Thingnes Boe, papà di un bambino e una bambina, due vittorie e un secondo posto. 

Donne 7.5 km Sprint

Justine Braisaz-Bouchet apre la sua tripletta 0/0 abbinando nella combinazione tiro e sci di fondo una condizione strepitosa maturata proprio in questo fine settimana. +12.2 Ingrid Landmark Tandrevold 0/0, + 17.2 Lisa Vittozzi 0/0. Entrambe leggermente meno efficaci pur senza errori al poligono.

Uomini, 10 km Sprint 

Più che Norvegia sempre presente, l’apertura è stata della Germania con una doppia presenza sul podio e quattro atleti tra i primi sei. Vince Benedikt Doll 0/0, +5.4 Johannes Thingnes Boe 1/0, + 36.8 Philipp Nawrath 1/0.

Donne, 10 km Inseguimento

La gara si articola con 4 tiri al poligono, tra terra e in piedi, e gli errori arrivano un po’ per tutte, eccetto Vanessa Voigt settima, tra le prime dieci. Bissa nuovamente il successo Justine Braisaz-Bouchet 1/0/1/1, +25.2 Julia Simon 0/0/2/0 sempre tra le prime posizioni, +1.13.6 Marit Ishol Skogan al suo primo podio 0/2/0/0. Tra le avversarie Lisa Vittozzi trova una giornata no al poligono, mentre Preuss quarta, E. Oeberg quinta.

Uomini, 12.5 km Inseguimento

La Norvegia ritorna subito alla ribalta griffando il podio. Johannes Thingnes Boe 0/1/2/0, + 24.7 Endre Stroemsheim 1/0/0/1, + 29.1 Sturla Holm Laegreid 0/0/0/1.

Donne, 12.5 km Mass Start

Justine Braisaz-Bouchet 0/0/0/0 completa il suo esaltante trionfo Svizzero. Dietro ritornano le sorelle di Svezia: + 5.5 Elvira Oeberg 1/1/0/0, +10.6 Hanna Oeberg 1/1/0/0. A seguire Vittozzi, Tandrevold, Simon e Preuss in una gara molto equilibrata.

Uomini, 15 km Mass Start

Johannes Thingnes Boe non sbaglia all’ultima serie dal poligono e vince in rimonta, evidenziando un interessante stato di forma anche nello sci di fondo. L’uomo più vincente nel fine settimana in Svizzera: 1/0/1/0. +14.6 Johannes Dale-Skjevdal 0/0/0/1 in lotta fino a quasi la fine con Tarjei Boe +21.8,  0/0/0/1. A seguire, Ponsiluoma, Christiansen, Soerum.

Le gare combattute non mancheranno tra Gennaio e Marzo 2024, nelle donne e negli uomini. Buone Feste.

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.