Chanel seconda a Milano

di Alain Chivilò

 

Tutto è oramai pronto. La data è stata già fissata. Le vetrine sono già allestite e il marchio è stato reso pubblico. Dal 25 Novembre 2023, la Casa di moda Chanel apre una seconda boutique a Milano.

Super centrale e all’interno di quell’area della moda internazionale: tra via Montenapoleone e Verri la prima boutique italiana dedicata alla Moda, all’Orologeria e alla Gioielleria in aggiunta al negozio presente in via Sant’Andrea.

520 mq per un’esperienza Chanel attraverso un’ulteriore creazione dell’architetto Peter Marino con tweed e tappezzerie tra sabbia e avorio, moquette in lana e finiture artigianali a mano. Non solo, ma anche un’atmosfera Art Déco con lampadari in cristallo di rocca e metallo dorato di Goossens, grafica in bianco e nero con oro anticato ed eleganti consolle in vetro e metallo.

Seguendo un piccolo giro del negozio comunicato in anteprima: si entra all’interno degli accessori Chanel tra foulard, piccola pelletteria, bijoux, occhiali, calzature e borse all’interno di nicchie. Continuando orologi e gioielli, rispettivamente nei modelli Première, J12, Code Coco, Boy·Friend e N°5, Coco Crush, Camelia.

Alta orologeria e gioielleria con un ospite speciale: il collier 55.55 della collezione di Alta Gioielleria “N°5” caratterizzato da un scintillante diamante incastonato e tagliato su misura da 55,55 carati.

Dal piano terra ai piani superiori dedicati alle ultime collezioni Prêt-à-Porter Chanel e agli accessori. Quest’ultimi sono al primo piano all’interno di sontuosi salottini, un ambiente luminoso dal soffitto alto punteggiato. Il secondo piano è dedicato al Prêt-à-Porter con le collezioni ideate dalla Direttrice Creativa Virginie Viard. Gli elementi di arredo pensati da Marino sono caratterizzati da una coppia di lampade da tavolo Zen in cristallo ed ebano di Goossens, un tavolino da caffè degli anni Settanta di Etienne Allemeersch con intarsio di fossili, una coppia di sedie Augusto Bozzi ed un tavolo personalizzato in pietra lavorata.

Un ingresso separato in via Verri, invece, offre un servizio curato in un’area privata e riservata con salottino di prova, all’interno della quale poter indossare ed acquistare in modo discreto. Come arredo, Peter Marino ha pensato ad elementi unici come un’opera dell’artista George Noël (Palimpseste 1985), un vassoio giapponese laccato per abiti del XIX secolo, una lampada in bronzo brunito personalizzata, una scatola in bronzo “Leather Barricade” e due piccole sculture Venini Totem in vetro soffiato da lui stesso create.  

La Casa di Moda Chanel con la sua seconda a Milano immerge i propri clienti, vecchi e nuovi, in atmosfere di lusso avvolgenti. Buoni acquisti Milanesi nella boutique Chanel, Milano, Via Montenapoleone 7

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.