Deruta L’Albero in Ceramica 2023

di Alain Chivilò

 

Deruta, la città o meglio, il Borgo della Ceramica. In Umbria, provincia di Perugia, il Natale 2023 si sta accendendo come in tutta Italia.

Il Borgo del Natale, come indicato dal Sindaco Michele Toniaccini: “sarà un Natale ricco di affetti, aggregazione e socializzazione, in cui si riporta al centro il vero senso di questa festività, che è la natività. Una rinascita delle nostre comunità, improntata sempre più sulla solidarietà e il prendersi cura degli altri”.

Tra le iniziative nella terra della ceramica tra creazioni contemporanee, tradizionali e antiche, dal 8 Dicembre 2023 al 6 Gennaio 2024, un albero di Natale è stato creato con questo versatile materiale prodotto a mano.

Realizzato dall’Associazione Pro Deruta in collaborazione con gli artigiani e artisti ceramisti di Deruta, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, a livello tecnico ha un’altezza di circa 11 metri in due basamenti. Il primo è un cubo interamente rivestito in ceramica, mentre il secondo un ottagono con pannelli in ceramica dipinti a mano, ognuno dei quali rappresenta una scena diversa della Natività.

Proseguendo nell’ideazione: dal cubo si erge il tronco composto da 19 grandi cilindri sormontato da un puntale di circa un metro, tutto rigorosamente realizzato in ceramica. I cilindri e il puntale, realizzati dai maestri tornianti di Deruta, sono stati dipinti dagli artigiani e artisti ceramisti che hanno realizzato una vera e propria opera d’arte a cielo aperto. Completano l’albero 17 file di 4 rami ciascuna, ricoperti da barre in ceramica dipinte, ai quali sono appese 250 palle di Natale con diversi decori e colori.

All’albero di Natale in ceramica più alto del mondo, tra gli eventi, la mostra “Ugo di Noi. I 101 anni di Ugo Tognazzi” all’antica fornace Grazia: fotografie, audio e video, testimonianze e cimeli in racconto del cinema e della vita dell’attore, scrittore e regista Ugo Tognazzi a centouno anni dalla nascita (Cremona, 23/3/1922 – Roma, 27/10/1990).

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.