Fine 2023 Inizio 2024 al Mart

di Alain Chivilò

 

Da Giovedì 7 Dicembre 2023 aprono tre mostre al Mart di Rovereto. Con chiusure tra Marzo e Aprile prossimi, sono posti all’attenzione dei visitatori tre percorsi all’interno dell’Arte, sempre da un’idea del celebre Direttore del Museo Vittorio Sgarbi.

Focus | Bartolomeo Bezzi (1851 – 1923) Il sentimento del tempo. Dal 7/12/2023 al 3/3/2024. Ultima tappa di un triplice percorso iniziato a Castel Caldes (organizzazione Castello del Buonconsiglio) e proseguito al Palazzo Assessorile (Comune di Cles) per commemorare i cento anni dalla morte. Pittore Trentino (Fucine d’Ossana, 6/2/1851 – Cles, 8/10/1923), Bartolomeo Bezzi fu apprezzato per i suoi paesaggi divisi tra Montagna, Città, Laghi, Venezia e scorci sempre coinvolgenti. A cura di Margherita de Pilati, la mostra è costituita da 17 opere di grandi dimensioni. 

Global painting. Dal 7/12/2023 al 14/4/2024. Una mostra collettiva di ventiquattro artisti per evidenziari percorsi nella Nuova pittura cinese. A cura di Lu Peng e Paolo De Grandis con Carlotta Scarpa e Li Guohua, lavori inediti in Italia realizzati in 15 anni tra il 1980 e il 1995 da: Bi Jianye, Chen Xuanrong, Chi Ming, Feng Zhijia, Fu Meijun, Ge Hui, Ge Yan, Huang Qiyou, Lin Wen, Liu Yuanyuan, Meng Site, Meng Xiaoyang, Meng Yangyang, Qi Wenzhang, Qiao Xiangwei, Shen Muyang, Tang Dayao, Wang Yilong, Wu Qian, Xiong Taom, Xu Dawei, Zhai Liang, Zhang Zhaoying, Zheng Mengqiang.

Dürer. Mater et melancholia. Dal 7/12/2023 al 3/3/2024. Dalla Madonna col Bambino di Albrecht Dürer e altre opere del grande incisore Tedesco fino a Giovanni Segantini, Giorgio de Chirico, Lucio Fontana, Mario Sironi, Giorgio Morandi Gino Severini, Adolfo Wildt, Umberto Boccioni, Felice Casorati. A cura di Daniela Ferrari e Stefano Roffi, le opere anche dalla Fondazione Magnani Rocca fanno vivere e rivivere i temi della maternità e della melanconia.

Un programma espositivo completo, che racchiude in tre mostre un’ampia selezione di opere dal 1500 fino ai nostri giorni.

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.