Fondazione Giorgio Cini 2024

di Alain Chivilò

 

Isola di San Giorgio Maggiore, la Fondazione Giorgio Cini ha diramato un programma di novanta eventi per la stagione 2024 diviso tra mostre, musica, eventi, conferenze e premi.

In un sommario elenco, la panoramica proposta:

Le Stanze del Vetro (in partnership con Pentagram Stiftung), l’esposizione 1912 – 1930 Il vetro di Murano e la Biennale di Venezia che, durante la Biennale Arte, tratterà l’importante tema del vetro alle Biennali d’Arte di Venezia.

Negli spazi dell’ex Piscina Gandini sarà presentata la mostra “In Nebula” dell’artista Chu Teh-Chun, promossa dall’omonima fondazione svizzera; sarà rinnovata anche la collaborazione con la Galleria Thaddaeus Ropac per una mostra dedicata all’artista Alex Katz.

Nella Sala Mostre della Biblioteca Manica Lunga sarà aperta al pubblico, con visite guidate, la mostra dedicata a una selezione di opere dell’archivio di Alessandro Mendini.

Per il progetto Le Stanze della Fotografia (in partnership con Marsilio Arte) sono previste durante la Biennale Arte due mostre: una grande retrospettiva su Helmut Newton e una mostra di fotografie selezionate mediante un bando per giovani fotografi.

All’Auditorium “Lo Squero”, rinnovando per il 2024 la collaborazione con Asolo Musica – Associazione Amici della Musica e Veneto Jazz.

Il Centro ARCHiVe, Analysis and Recording of the Cultural Heritage in Venice, svilupperà nuovi progetti di digitalizzazione e di valorizzazione del patrimonio monumentale, artistico e storico custodito sull’Isola di San Giorgio Maggiore, con particolare attenzione allo studio degli archivi, anche mediante l’erogazione di borse di studio. In linea con le più recenti evoluzioni del centro, ARCHiVe realizzerà un progetto di creatività digitale, con la collaborazione dello studio inglese Universal Everything, per la creazione di un’opera audio visuale che sarà presentata al pubblico la prima settimana di settembre 2024.

Tra i riconoscimenti per lo studio e la ricerca, il Premio per la traduzione poetica “Benno Geiger” con l’assegnazione di nove borse di studio residenziali di tre mesi presso il Centro ‘Vittore Branca’ per laureati, dottorandi e dottori di ricerca interessati allo studio del Fondo Geiger e degli altri fondi custoditi dalla Fondazione Cini.

La Galleria di Palazzo Cini a San Vio sarà visitabile tutti i giorni, escluso il martedì, nel periodo dal 13 aprile al 13 ottobre 2024. La visita alla collezione permanente sarà arricchita da varie iniziative espositive, tra le quali il consueto appuntamento con l’Ospite a Palazzo e una mostra dedicata ad Eleonora Duse per ricordare i 100 anni dalla morte. In occasione della Biennale Arte 2024, il secondo piano della Galleria ospiterà una mostra dedicata all’artista austriaca Martha Jungwirth e realizzata in collaborazione con Thaddaeus Ropac Gallery.

Nel corso del 2024 proseguiranno gli interventi di manutenzione del patrimonio monumentale dell’Isola di San Giorgio: il restauro del Teatro Verde, il rifacimento degli intonaci dei Chiostri e delle facciate dell’ex Scuola Nautica, il restauro degli spazi dell’ex Tipografia. Sono già avviati i restauri di due grandi opere della collezione della Fondazione: il grande dipinto seicentesco di Valentin Lefèvre Il Sogno di Giacobbe collocato sul soffitto dello Scalone del Longhena e un arazzo di manifattura franco-fiamminga risalente al 1480 raffigurante L’ingresso in Palestina dell’esercito di Vespasiano e Tito.

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.