Paul Cézanne e Pierre Auguste Renoir a Milano

di Alain Chivilò

 

15 aprile 1874, un gruppo di artisti si riunì in una mostra che sancì la nascita ufficiale di un movimento: Pierre-Auguste Renoir, Claude Monet, Camille Pissarro e Edgar Degas esposero nello studio, atelier del fotografo Félix Nadar.

L’opera di Claude Monet “Impression. Soleil Levant” (1872), presentata in quella che è divenuta la prima mostra degli Impressionisti, fu letteralmente abbattuta dal critico Louis Leroy che dall’alto di una sorta di prepotenza sancì come: “La carta da parati allo stato embrionale è ancora più curata di questo dipinto”.

A Cento cinquanta anni da quell’evento, una mostra a Milano, Palazzo Reale, dal 19 marzo al 30 giugno 2024 mette in relazione i pittori Paul Cézanne e Pierre-Auguste Renoir: “Cézanne / Renoir. Capolavori dal Musée de l’Orangerie e dal Musée d’Orsay”.

Paul Cézanne (Aix-en-Provence, 19/1/1839 – 22/10/1906) e Pierre-Auguste Renoir (Limoges, 25/2/1841 – Cagnes sur Mer, 3/12/1919) in 52 opere, tra gli anni Settanta dell’Ottocento fino al Novecento, provenienti dai due musei di Parigi quali Orangerie e Orsay. In mostra, come anticipazione, sono presenti anche due tele di Pablo Picasso.

Le prenotazioni per l’evento di Palazzo Reale sono già state aperte e per maggiori informazioni si visiti: Cezanne/Renoir

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.