Philosophy istinti

di Alain Chivilò

 

Istinti Fondamentali, oppure Basic Instincts, nella scena divenuta iconica dell’attrice Sharon Stone che nel 1992 mise a soqquadro la femminilità, l’uomo e l’erotismo. Invece, oggi, con una volgarità giustificata dai mezzi tecnologici e una discriminazione lampante, quella scena appare quasi all’acqua di rose. 

Come mai questo intro, il lettore potrebbe chiedersi? Istinti, Instincts è il format cui la collezione Donna, Primavera Estate 2024, della Casa di Moda Philosophy ruota in accordo al Direttore Creativo Lorenzo Serafini. Una versione attualizzata del famoso film degli anni Novanta.

Essenzialità, grazia, naturalezza, equilibrio sono punti nodali della passerella andata in scena alla Settimana della Moda di Milano. 

Tra le sfumature cromatiche, toni di banana, rosa e pistacchio in calde e avvolgenti nuance cioccolato e tocchi grafici di nero. I tessuti si muovono di conseguenza tra nylon impalpabile, tele di cotone e lino, oile di lana e popeline di cotone.

Come evidenziato, morbide clutch (small e large), si muovono in arie retrò, con calzature (in collaborazione con il marchio di scarpe londinese Malone Souliers) confermano lo spirito della collezione concepita all’interno di una
femminilità sensuale, seduttiva ed elegante.

Philosophy di Lorenzo Serafini propone una collezione che vive tra ariosità, decostruzione, jersey drappeggiati, righe irregolari, finezza e audacia per elementi che danno un tocco di stile all’intera collezione.

 

Philosophy di Lorenzo Serafini. Primavera Estate 2024. Milano Fashion Show

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.