Prada natura Uomo AI 2024-25

di Alain Chivilò

 

Prada riporta l’Uomo e la sua collezione dedicata all’Autunno / Inverno 2024 – 25 nella natura per la Milano fashion Week – Settimana della Moda di Milano, gennaio 2024.

In un gioco diviso tra chiuso e aperto e viceversa, in luoghi circondati da mura nei quali tutti vivono tra attività lavorativa, casalinga e vita, passo dopo passo, si entra in scenari naturali senza fare molta strada. 

L’interno e l’esterno, ma anche l’esterno e l’interno per vestiti che interagiscono dentro questo sistema ed equilibrio a cui i direttori creativi di Prada, Miuccia e Raf, hanno voluto porre le basi. Periodi climatici alternanti che uniscono l’umidità e il temperato al quasi freddo.

La collezione vive all’interno di 49 capi all’insegna del minimalismo ma con spiccate propensioni al brio tra abbinamenti e colori.

L’uomo indossa, senza alcuna discussione, un copricapo colorato un pò cuffia, un pò beanie, un pò marinaro tra aderente e avvolgente. Dal bianco, all’arancio, al verde, al viola, al grigio. Una nota cromatica per le stagioni grigie.

Tra i vari look proposti spiccano l’impermeabile, il cappotto, il giubbotto, la maglieria, la giacca a due e tre bottoni in completi dallo stile classico ma anche spiritoso e giovanile. La camicia è sempre insieme a una cravatta in tinta unita, a base stretta sempre sobria ed elegante.

Capi in pelle e completi in un classico attualizzato con una nota casual in accostamenti sempre vivi e mai rivisti. La tavolozza non è monocorde ma si divide tra melangiati, viola, terre, giallo, rosa pallido, arancio e azzurro.

Tra gli accessori, una cintura a motivi geometrici intrecciata nei colori bianco, giallo e rosso con chiusura non centrale ma laterale, fornendo ulteriore linea e forma soprattutto nei giubbotti. Scarpe e modelli di sandali con intrecci colorati. 

La scenografia della sfilata è stata creata tra ambienti chiusi in un ipotetico ufficio e tappeti natura per spazi aperti virtuali, fornendo contrapposizioni e momenti di vita caratterizzanti l’essere umano. Una progettazione attraverso la solida collaborazione con lo Studio OMA*AMO che ha colto a pieno il concetto di Miuccia e Raf.

La casa di moda Prada, in climi sociali non salubri guardando quello che sta succedendo, ha proposto in modo proattivo al fashion e al vivere il format “Human Nature”, per la collezione AI Uomo 2024-25, cercando di riportare il vestire all’interno di un giocoso divertimento diviso tra classicità, vitalità e minimal.

 

Prada Autunno-Inverno 2023-24, collezione Uomo di Miuccia Prada e Raf Simons

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.