Prada PE 2024

di Alain Chivilò

 

I giorni di Prada racchiudono la Campagna Primavera – Estate 2024, unendo le collezioni Donna e Uomo.

Sebbene la comunicazione ufficiale della Casa di Moda Italiana possa apparire un proclama verso un qualcosa da verificare e da ridefinire, una collezione deve fornire sempre una positività di fondo, sebbene l’atmosfera umana e sociale non appaia nel suo stato migliore.

Entrando dunque nella campagna pubblicitaria, dalle sfilate a momenti personali, dall’individualità alla comunità. Ognuno con la propria personalità. La natura e l’artificiale. L’intricarsi di situazioni divise tra infinite sfaccettature. L’autonomia, la standardizzazione, la costrizione e la pavidità. Moda come elemento singolo ma anche globalizzato. Da come si può intendere gli scatti mettono insieme vestiti con modelle e modelli al fine di fornire un proprio essere e quid, piaccia o non piaccia, che unisca ma anche divida.

In un mosaico di concetti, cui la casa di Moda Prada cerca di alleggerire in occasione della Primavera Estate 2024, la campagna realizzata dal fotografo Belga Willy Vanderperre riprende quaranta modelle della sfilata di Settembre 2023 unendole nella collezione P/E 2024. Per la collezione Uomo, invece, tre attori e creativi quali Troye Sivan, Kelvin Harrison Jr. e Harris Dickinson riportano quell’unione tra il mondo del Cinema e la Casa fondata a Milano nel 1913.

 

©AC, NDSL, AM, Alain Chivilo

Comments are closed.